Condividi!

La Terapia della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva è una tipologia di intervento che si occupa della prevenzione, della valutazione e della riabilitazione delle Malattie Neuropsichiatriche Infantili; opera nelle aree della Neuro e Psicomotricità, della Neuropsicologia e Psicopatologia dello Sviluppo

La Terapia della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva si rivolge a bambini e ragazzi di età compresa tra 0 e 18 anni e prende in considerazione la Persona nella sua globalità. L’intervento neuropsicomotorio, pertanto, ha come obiettivo principale quello di permettere l’integrazione armonica degli aspetti motori, funzionali, affettivi, relazionali e cognitivi, consentendo di ristabilire un’immagine di sé integrata, solida e strutturata, che favorisca scambi comunicativi ricchi e creativi. Attraverso il trattamento neuropsicomotorio, il bambino scopre la possibilità di agire sull’ambiente tramite azioni, gesti, parole e relazioni; possibilità che si traduce in uno stimolo e in piacere a muoversi, esprimersi e comunicare, utilizzando il proprio patrimonio funzionale, anche quando questo non sia completamente integro.

 

Chi può richiedere

La Terapia della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva è utile e consigliata qualora si verifichino blocchi o rallentamenti nel processo di maturazione psico-corporea dei bambini quali: disturbi della coordinazione motoria, ritardi dello sviluppo psicomotorio, disabilità intellettiva, disturbi e ritardi del linguaggio, difficoltà relazionali (aggressività o inibizione), difficoltà comportamentali. Le principali aree di intervento riguardano le seguenti problematiche: Disturbi dell’Apprendimento (Dislessia, Disgrafia, Disortografia, Discalculia); Disturbi dello Spettro Autistico; Disturbi della Comunicazione; Disturbo da Deficit di Attenzione e Iperattività (ADHD); Disturbo della coordinazione motoria e Disprassia; Disabilità Intellettiva; Disturbi del Comportamento.

 

Come si svolge

L’originalità di questa pratica riabilitativa sta nella semplicità dei mezzi mediante i quali si realizza. È attraverso il corpo, il movimento, l’azione di gioco (che si distingue in senso motorio, simbolico e di socializzazione), la relazione e il setting, inteso come ambiente facilitante (cubi, rettangoli di gomma piuma, materassi, palle, teli, corde, colori, giochi, etc.) che il Terapista opera per far evolvere positivamente queste situazioni di difficoltà. Il Terapista della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva ha il compito, dunque, di ascoltare ciò che il bambino esprime attraverso la comunicazione non verbale e/o verbale, così da rispondere a tali messaggi ed esperienze corporee, utilizzando il proprio corpo (tono di voce, postura, gesto, mimica, sguardo).

 

Frequenza delle visite

La Consulenza in Terapia della Neuro e Psicomotricità prevede un Primo Incontro Gratuito della durata di 60 minuti. Premesso che la frequenza degli incontri e la durata del trattamento riabilitativo/rieducativo possono variare in base alle differenti problematiche ed esigenze di ciascun bambino, oltre a quelle delle rispettive famiglie, generalmente gli incontri hanno cadenza settimanale o quindicinale, sulla base delle specifiche caratteristiche e problematiche del bambino.

 

Accedere al servizio di Terapia della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva

Accedere al servizio di Terapia della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva è molto semplice. Puoi contattare l’Ufficio di Segreteria per un primo appuntamento ai numeri 06 92599639 e 388 9264304 (attivo dal lunedì al venerdì, dalle 09:30 alle 18:30). Oppure, tramite Skype, contattare il Centro Italiano per la Psiche Info o inviare una mail a info@centroitalianoperlapsiche.it . Puoi prenotarti direttamente compilando il seguente format e l’Ufficio di Segreteria avrà cura di ricontattarti ai recapiti indicati.

Condividi!
Chiama ora