Le feste a tavola

Condividi!

L’arrivo di dicembre apre il calendario dell’avvento, periodo che porta tanta felicità ma che mette a dura prova la sana alimentazione delle ultime settimane dell’anno. Seguendo un corretto stile di vita e un’alimentazione equilibrata durante l’anno, non bisogna avere nessun timore o senso di colpa se durante le festività ci si concede qualche sfizio alimentare in più del solito. Va infatti rammentato che non è il singolo pasto festivo a doverci preoccupare quanto, piuttosto, il tour de force di un’alimentazione non corretta per circa due settimane. Tra la continua trasgressione delle sane abitudini alimentari e la rinuncia totale al cibo, esiste una via di mezzo che offre la possibilità di non privarsi totalmente dei piaceri della tavola e, allo stesso tempo, di alimentarsi in maniera equilibrata. Il compromesso non sta nel bandire completamente i cenoni delle vigilie e i numerosi pranzi luculliani che nelle festività si susseguono frequentemente, bensì nel non cedere alla tentazione degli spuntini fuori pasto a base di dolcetti e frutta secca (spesso avanzati alle tavolate) negli altri giorni. Così facendo si eviterà la spiacevole sorpresa di ritrovarsi con qualche chilo di troppo sulla bilancia alla fine delle feste (www.quotidianosanità.it).

Gli esperti del settore ricordano che è giusto festeggiare e concedersi qualcosa in più durante i giorni di festa ma è altrettanto importante mangiare regolarmente o contenersi durante gli altri giorni. Una alimentazione troppo ricca in calorie, grassi saturi, zuccheri semplici e colesterolo (tipica di questi festosi periodi) può essere tollerata solo per qualche giorno e va riequilibrata con piccoli sacrifici nei giorni vicini.

Ma come comportarsi e rimediare agli eccessi? La parola d’ordine è moderazione!

Potrà sicuramente sembrare più semplice a dirsi che non a farsi ma saranno sufficienti piccoli accorgimenti per evitare che, soddisfatti gli appetiti del palato, ci si senta vittime dei sensi di colpa per aver ceduto alle facili tentazioni della tavola (www.andid.it).

Allora, ecco alcuni piccoli suggerimenti: evitare di prolungare il periodo di feste dalla vigilia di Natale al giorno dell’Epifania; non commettete l’errore di arrivare completamente a digiuno prima dei pasti “liberi” ma cercare di mantenersi leggeri durante la giornata, magari introducendo degli spuntini a base di frutta o yogurt; assaggiare tutte le pietanze disponibili avendo l’accortezza di non riempire il piatto ed evitare di fare il bis; considerando che i carboidrati che assumeremo saranno comunque tanti, cercare di non accompagnare le pietanze con il pane; associare ai secondi piatti un’abbondante contorno di verdure seguendo cotture leggere come al forno o al vapore.

Infine, è anche possibile rispettare la tradizione mangiando i dolci natalizi limitandosi a farlo, però, solo nei giorni di festa; evitare, quindi, di utilizzarli a colazione o come spuntino nei giorni successivi. In ultimo, ma non ultimo, cercare di sfruttate i giorni liberi per fare sana attività fisica (www.salute.org.it).

Nel periodo delle festività natalizie fare qualche piccolo strappo alla regola, concedendosi qualche piacere a tavola, non è nocivo; l’importante è, applicando come sempre il buon senso, cercare di mantenere il peso corporeo costante nel medio periodo.

Il Centro Italiano per la Psiche, a tal fine, per aiutare le Persone a seguire un corretto regime alimentare, rispondente ai propri fabbisogni, che favorisca il raggiungimento e il mantenimento di un buono stato di salute, propone una Prima Consulenza Nutrizionale o Dietistica Gratuita

Presso la sede del Centro Italiano per la Psiche è possibile beneficiare delle seguenti Consulenze Gratuite:

1^ Consulenza Nutrizionale

1^ Consulenza Dietistica

Consulenza Psicologica Individuale (Età Evolutiva e Adulti) – (max 3 incontri)

Consulenza Psicologica di Coppia – (max 3 incontri)

Consulenza Psicologica Familiare – (max 3 incontri)

1^ Consulenza Disturbi dell’Età Evolutiva

1^ Consulenza Psicodiagnosi (Età Evolutiva e Adulti)

1^ Consulenza Psichiatrica

1^ Consulenza in Neuropsichiatria Infantile

1^ Consulenza Logopedia (Età Evolutiva e Adulti)

1^ Consulenza per Terapia Miofunzionale

1^ Consulenza Neuro e Psicomotricità Età Evolutiva

1^ Consulenza Tutoraggio per Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA)

1^ Consulenza Mediazione Familiare

1^ Consulenza nel Trattamento dell’Infertilità della Coppia

1^ Consulenza in Andrologia

1^ Consulenza in Allergologia

1^ Consulenza Tecnica di Parte (CTP): Psicologica, Neuropsichiatrica Infantile, Psichiatrica, Giuridica

1^ Consulenza per Supervisione Clinica (Individuale/Gruppi)

1^ Consulenza per percorsi formativi rivolti ad Educatori e Docenti

1^ Consulenza Tecnica per copioni e sceneggiature in ambito Psicologico e Medico

Per ricevere i nostri aggiornamenti, può seguirci sui nostri profili FaceBook, Instagram, YouTube, Twitter, Linkedin e Google+

Condividi!
Author Info

Centro Italiano per la Psiche

Il Centro Italiano per la Psiche si trova in Roma, via Carlo Poma 4 (adiacente piazza Mazzini). Per maggiori informazioni chiama l'Ufficio di Segreteria ai numeri 06-92599639 o 388-9264304 (ufficio attivo dal lunedì al venerdì, 9:30-18:30). Oppure scrivete a info@centroitalianoperlapsiche.it o su Skype Centro Italiano per la Psiche Info.
Chiama ora