INNO ALLA VITA. In memoria dei Suicidi di Stato

Condividi!

INNO ALLA VITA. In memoria dei Suicidi di StatoLoris Facchinetti e Girolamo Melis, Edizioni Associate, 2015

 

“Porgeremo la nostra mano prima che la mano dell’Altro si levi verso di noi per chiedere. Non avremo nemmeno bisogno di tendere l’orecchio per ascoltare il pianto e il grido del nostro vicino. Ce ne saremo accorti prima. Ce ne stiamo accorgendo ora”.

 
 
Oltre cento storie di uomini che, per sfuggire alla morsa dell’oppressione fiscale, hanno compiuto il più estremo dei gesti: il suicidio. Storie di uomini che hanno perso il lavoro, uomini gravati dalle tasse, dai debiti, schiavi delle cartelle esattoriali e di una burocrazia che non fa sconti, neppure quando si è allo stremo delle forze. Storie che hanno nomi propri di Persona: Antonio, Giancarlo, Generoso.

Loris Facchinetti e Girolamo Melis hanno scritto questo libro per mantenere viva la memoria dei “Sucidi di Stato”, piccole tragedie silenziose che denunciano la sconfitta della dignità, l’assenza di speranza. Brevi epitaffi di padri rimasti vittime della crisi economica e di uno Stato che non consente di proteggere i propri figli. Ritratti postumi di giovani disoccupati in preda alla disperazione e incapaci di guardare al futuro. L’obiettivo degli autori è quello di stimolare il dibattito sulla materia e porre fine a questa strage, troppo spesso ignorata, per giungere ad un fisco – e ad uno Stato – più umano e solidale.

Convinti della necessità di organizzare un “sistema di Comunità Solidali gli autori partono da questo piccolo compendio di umanità, devolvendo i ricavati della vendita del libro al MODAVI Onlus. Le somme raccolte saranno convogliate in un fondo che sarà vincolato al finanziamento di Borse di Studio per i figli delle vittime delle tasse, affinché a questi ultimi – già privati dell’affetto dei loro cari – non sia preclusa a priori l’opportunità di studiare e lottare per un futuro migliore.

Con una donazione minima di 10 euro, sarà possibile ricevere in omaggio una copia del libro INNO ALLA VITA. In memoria dei Suicidi di Stato e contribuire concretamente alla buona riuscita di questa importante campagna di solidarietà.

Il Centro Italiano per la Psiche, fedele alla propria mission, la quale pone la Persona al Centro del proprio agire professionale e personale, soprattutto se in situazione di difficoltà e bisognosa di sostegno, accoglie e promuove questa lodevole iniziativa, invitando tutti coloro che intendano aderirvi a visitare il sito Modavi.it.

 
Loris Facchinetti inizia la sua attività in Difesa dei Diritti dell’Uomo in età giovanissima, fondando nel 1967 il Movimento Europa Civiltà. Come Presidente di questo gruppo organizza continue attività sociali in difesa dei più deboli e contro ogni forma di totalitarismo e di persecuzione politica, religiosa ed etnica.

Ha presieduto il Comitato Internazionale per la Difesa dei Diritti dell’Uomo. È stato Segretario Generale e Presidente del Comitato Consultivo della Fondazione Caschi Bianchi Europa, Consulente per gli Affari Sociali, Handicap, Qualità della Vita e Cooperazione Internazionale alla Camera dei Deputati, Presidente del Circolo ACLI “Solidarietà Internazionale”, Consulente per gli Affari Sociali della Presidenza della Camera dei Deputati e Presidente della “Associazione Nazionale di Volontariato per Ciechi e Ipovedenti”.

È membro di alcune Commissioni e coordina numerosi Progetti Nazionali ed Internazionali. È autore del libro “Il manifesto umano”.

Girolamo Melis, scrittore e giornalista. È autore di un blog, di diversi libri e di numerosi testi. È stato coautore, con Enzo Jannacci e Beppe Viola, del testo della canzone Rido, contenuta nell’album O vivere o ridere, del 1976. Ha scritto, fra gli altri: Io mi prendo cura di te. Racconto dell’AndicapTi amoLista dei desideri.
Molto apprezzato il suo lavoro di progettualità strategica nel Marketing e nella formazione dei giovani.

Condividi!
Chiama ora