Estate, stagione di tradimenti. Perché tradire il proprio partner?

Condividi!

Durante l’estate si consuma il maggior numero di tradimenti. Sarà il caldo, la voglia d’evadere o il periodo di vacanza? O forse si cerca soltanto di assopire un malessere senza scoprirne la causa?

Amor ch’a nullo amato, amar perdona. Così il celebre Canto V dell’Inferno di Dante riassumeva in unico verso la tragedia insita nella storia d’amore tra Paolo e Francesca.

L’amore non perdona, si sarebbe parafrasato in tempi più recenti, fino ad arrivare al completo sdoganamento delle pratiche amorose. Niente più promesse formali e scambi nuziali, niente più attese, l’amore ha acquisito negli ultimi 20 anni un carattere di normalità che non stupisce e non meraviglia più.

Ecco allora che si cercano nuove pratiche sessuali, si cerca l’avventura e, pratica mai andata fuori moda, il tradimento.

 

L’estate è il periodo in cui si consuma il maggior numero di tradimenti

La stagione estiva rappresenta il momento migliore per tradire il proprio partner: a dirlo un sondaggio a cui ha risposto positivamente il 70% degli italiani partecipanti.

Le risposte dei partecipanti al sondaggio si sono divise piuttosto equamente: il 24,1% imputa il tradimento estivo al caldo e al conseguente aumento del desiderio; il 20,4% a una maggiore libertà e spensieratezza che si sperimentano durante le vacanze; il 15% al desiderio di evasione da un rapporto in crisi.

Un dato significativo emerge dal fatto che “Entrambi i sessi hanno ammesso che, mediante il tradimento, si riesce a tollerare meglio i conflitti di coppia (65%), a compensare le frustrazioni (63%), a combattere la routine (60%) e a digerire le difficoltà sessuali della coppia (38%). Tornando alle differenze di genere, gli uomini tradiscono prevalentemente per combattere la routine (76%), mentre le donne per tollerare meglio i conflitti di coppia (75%)”.

 

Il tradimento è l’unica soluzione a un rapporto di coppia in crisi?

Nella scappatella estiva si ricerca inizialmente una propria condizione di benessere che non è più possibile avere dal rapporto di coppia. Nasce quindi da un decadimento della qualità della relazione, la quale si sostanzia nella comunicazione verbale e non verbale, nelle attenzioni reciproche e, ovviamente, nell’intimità che si raggiunge.

Il tradimento ha perciò la funzione di soffocare il malessere provato nel rapporto di coppia, alla ricerca di emozioni ritenute positive e, forse, sopite da troppo tempo.

E allora è giusto tradire? Nessuno, se non i due protagonisti della coppia, può giudicare e stabilire quale sia la risposta giusta. Così come nessuno, all’infuori della coppia stessa, può decidere se si debba confessare, non confessare, perdonare o non perdonare uno o più tradimenti.

Attenzione però nel ritenere che il tradimento possa essere l’unica soluzione per soffocare un malessere di coppia. Il malessere che si prova è soltanto un sintomo, non la causa. È questa che va ricercata e capita per salvaguardare la relazione e, ove presente, la famiglia.

Il malessere assopito dal tradimento, presto o tardi, tornerà a farsi sentire. L’effetto sarà come quello di una Dipendenza: provo malessere, sto male, tradisco per assopire il malessere, sto meglio e… Si instaura un circolo vizioso che andrà a contribuire al decadimento definitivo della relazione.

 

Il Centro Italiano per la Psiche

Il Centro Italiano per la Psiche, mediante l’apporto dei propri Professionisti, per affrontare le problematiche relative al rapporto di Coppia, alle relazioni sessuali e alla Famiglia, propone la Psicoterapia Individuale (max 3 incontri gratuiti), Psicoterapia di Coppia (max 3 incontri gratuiti), la Psicoterapia Familiare (max 3 incontri gratuiti), la Psicodiagnosi (primo incontro gratuito), e la Consulenza Psichiatrica (primo incontro gratuito).

Se desideri conoscere le numerose Consulenze Gratuite offerte dal Centro Italiano per la Psiche, presso la sede di via Carlo Poma 4, in Roma, o attraverso i Servizi on-line, richiedi un primo appuntamento. Puoi compilare il semplice format, oppure scrivere all’indirizzo info@centroitalianoperlapsiche.it.

In alternativa puoi telefonare direttamente all’Ufficio di Segreteria, attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 09:30 alle ore 18:30, ai numeri 06 92599639 e 388 9264306. Ci trovi anche su Skype al profilo Centro Italiano per la Psiche Info.

In qualsiasi caso, nel messaggio, ricorda di indicare il tuo nome e cognome, un recapito telefonico e il tipo di prestazione richiesta: ti ricontatteremo al più presto.

Condividi!
Author Info

Centro Italiano per la Psiche

Il Centro Italiano per la Psiche si trova in Roma, via Carlo Poma 4 (adiacente piazza Mazzini). Per maggiori informazioni chiama l'Ufficio di Segreteria ai numeri 06-92599639 o 388-9264304 (ufficio attivo dal lunedì al venerdì, 9:30-18:30). Oppure scrivete a info@centroitalianoperlapsiche.it o su Skype Centro Italiano per la Psiche Info.
Chiama ora