Condividi!

I Disturbi di Personalità sono caratterizzati da specifiche modalità attraverso le quali entrare in relazione con sé stessi e con gli altri, nonché di reagire agli eventi della vita. Tali modalità compromettono la possibilità, per la Persona in questione, di instaurare rapporti familiari, lavorativi e sociali vissuti come soddisfacenti e sereni

L’incapacità di poter ricorrere a modalità di adattamento flessibili, ovvero adattive alle diverse situazioni, conduce le Persone con Disturbi di Personalità a sentirsi insoddisfatte e sofferenti rispetto alla propria vita, poiché inconsapevoli dell’inappropriatezza dei propri modelli di pensiero e schemi comportamentali.  Tali Persone, infatti, tendono a ritenere che le loro difficoltà siano cagionate dagli altri o dalle diverse situazioni che la vita propone e sulle quali non sentono di avere alcun controllo.

Tra i Disturbi di Personalità più definiti si possono individuare le seguenti tipologie, suddivise in 3 Gruppi.

Gruppo A: Paranoide, Schizoide, e Schizotipico
Gruppo B: AntisocialeBorderlineIstrionicoNarcisistico
Gruppo C: EvitanteDipendenteOssessivo-Compulsivo.

 

Paranoide

È caratterizzato dalla tendenza, persistente ed ingiustificata, a percepire e interpretare le intenzioni, le parole e le azioni degli altri come malevoli, umilianti o minacciose.

Il mondo è vissuto come ostile e guardato sempre con diffidenza e sospettosità e ciò determina un atteggiamento iper-vigilante e una modalità di azione cauta e guardinga.

Queste persone appaiono “fredde” e prive di sentimenti.

 

Schizoide

È caratterizzato dalla difficoltà nello stabilire relazioni sociali e dall’assenza del desiderio di stabilirle.

La vita è strutturata in modo da limitare le interazioni con gli altri: hanno pochi amici stretti o confidenti, scelgono lavori che richiedono un contatto sociale minimo o nullo, non sono coinvolti in relazioni intime e in genere non si costruiscono una propria famiglia.

 

Schizotipico

È caratterizzato da isolamento sociale, comportamento insolito e bizzarro e alcune “stranezze del pensiero” quali la sospettosità e l’ideazione paranoide, le credenze bizzarre, le esperienze percettive insolite.

Spesso in questo disturbo ritroviamo l’isolamento sociale, sicuramente dovuto al comportamento e alle sensazioni. Il comportamento è inadeguato alle relazioni e non tiene conto delle convenzioni sociali. Le sensazioni, inoltre, spingono le Persone schizotipiche a limitare le interazioni.

 

Antisociale

È caratterizzato principalmente da inosservanza e violazione dei diritti degli altri, che si manifesta in un soggetto maggiorenne, almeno da quando aveva 15 anni.

Le persone con questo disturbo non riescono a conformarsi né alla legge, per cui compiono atti illegali, né alle norme sociali, per cui attuano comportamenti immorali e manipolativi, traendone profitto o piacere personale.

Elemento distintivo del disturbo è lo scarso rimorso mostrato per le conseguenze delle proprie azioni.

 

Borderline

È caratterizzato da repentini cambiamenti di umore, da un’instabilità dei comportamenti e delle relazioni con gli altri, da una marcata impulsività e da una difficoltà a organizzare in modo coerente i propri pensieri.

Questi elementi generano notevole sofferenza e comportamenti problematici.

 

Istrionico

È caratterizzato essenzialmente da un’intensa emotività, esternata con modalità teatrali, e da costanti tentativi di ottenere attenzione, approvazione e sostegno dagli altri.

Inoltre, questo disturbo è caratterizzato dall’impressionabilità, dalla tendenza alla somatizzazione e dalla ricerca della novità.

 

Narcisistico

È caratterizzato per idee di grandiosità, costante bisogno di ammirazione e mancanza di empatia.

L’atteggiamento dominante del narcisista è di difesa da potenziali ferite al proprio valore, alle quali reagisce con senso di superiorità, arroganza e disprezzo, non prendendosi quasi mai la responsabilità delle proprie azioni o sentendosi inferiore.

Vulnerabile alle critiche e spaventato dal confronto. 

 

Evitante

È caratterizzato dalla convinzione radicata del soggetto di valere poco; ciò porta la persona a sentire un profondo senso di inadeguatezza nella vita di relazione, con un enorme timore delle critiche, della disapprovazione altrui e di esclusione. Per evitare queste esperienze tende ad avere una vita ritirata.

 

Dipendente

È caratterizzato dalle necessità di avere e mantenere rapporti personali che al soggetto diano la sensazione di non essere mai solo. Sentono la necessità di essere costantemente presenti e fondamentali nella vita della persona a loro vicina.

Per questo richiedono frequenti rassicurazioni e conferme. Tendono a vivere qualsiasi gesto di allontanamento, anche se minimo, come un possibile e doloroso abbandono.

 

Ossessivo-Compulsivo

È caratterizzato da preoccupazione per l’ordine e per le regole, perfezionismo, difficoltà a portare a termine i propri compiti, riluttanza a delegare e a cooperare, testardaggine, rigidità su questioni di etica e di moralità, difficoltà a manifestare le proprie emozioni, bisogno di controllo nel lavoro e nelle relazioni interpersonali.

 

Se hai trovato interessante quanto hai appena letto, approfondisci l’argomento cliccando sui trattamenti elencati di seguito

Consulenza Psicologica Individuale
Psicoterapia Individuale
Consulenza Psicologica di Coppia
Psicoterapia di Coppia
Consulenza Psicologica Familiare
Psicoterapia Familiare
Mediazione Familiare
Psicodiagnosi
Consulenza Psichiatrica
Consulenza in Neuropsichiatria Infantile
Consulenza in Logopedia
Consulenza Tutoraggio per Disturbi Specifici di Apprendimento
Consulenza Nutrizionale
Consulenza in Dietologia
Consulenza Psicologica Individuale on-line
Psicoterapia Individuale on-line
Consulenza Psicologica di Coppia on-line
Psicoterapia di Coppia on-line
Consulenza Mediazione Familiare on-line
Mediazione Familiare on-line
Consulenza e Percorsi Formativi per Educatori e Docenti

Condividi!
Chiama ora