Disturbi di Personalità, Gruppo B: Disturbo Antisociale, Borderline, Istrionico e Narcisistico

Condividi!

I Disturbi Antisociale, Borderline, Istrionico e Narcisistico rientrano nella categoria dei Gruppi B dei Disturbi di Personalità, accomunati da difficoltà nel controllo degli impulsi e nella regolazione emotiva

I Disturbi di Personalità del Gruppo B generano nella Persona una serie di difficoltà nel controllo degli impulsi e nella regolazione emotiva, riflettendosi in modo significativo nella vita quotidiana. La Persona con Disturbo Antisociale di Personalità nutre un profondo disprezzo verso le regole e i diritti altrui, la Persona con Disturbo Borderline sperimenta intense emozioni e stati d’animo che cambiano repentinamente, la Persona con Disturbo Istrionico è alla continua ricerca di attenzioni, la Persona con Disturbo Narcisistico ha costante bisogno di ammirazione e manca di empatia.

 

Disturbo Antisociale di Personalità

La Persona con Disturbo Antisociale di Personalità nutre un profondo disprezzo verso le regole e i diritti altrui. È portata all’inosservanza generale delle regole e attua comportamenti illegali. È un Disturbo che si manifesta fin dall’età di 15 anni e, per essere diagnosticato, la Persona deve averne almeno 18.

Il modello comportamentale prevede la manifestazione di tre o più dei seguenti elementi:

  • Incapacità di conformarsi alla legge, ripetendo atti che possono essere passabili di arresto
  • Disonestà, marcata da un significativo ricorso alla menzogna, all’abitudine di truffare e usare falsi nomi per profitto o piacere personale
  • Impulsività, che si riflette nell’incapacità di pianificazione
  • Irritabilità e Aggressività, che possono essere ravvisati in ripetuti scontri fisici
  • Noncuranza della propria e altrui sicurezza, come ad esempio prendersi cura di proprio figlio, guidare in modo sconsiderato o condurre attività sessuale rischiose
  • Irresponsabilità, ad esempio non riuscendo a sostenere un’attività lavorativa continuativa o a far fronte agli obblighi finanziari
  • Mancanza di rimorso dopo aver compiuto furti o danneggiamenti a discapito di altri

Le Persone con Disturbo Antisociale di Personalità tendono a essere indifferenti e cinici nei confronti delle sofferenze e dei sentimenti degli altri. Sono solitamente arroganti, volubili e dal linguaggio brillante: tendono infatti a utilizzare un eloquio pieno di tecnicismi per impressionare chi non ha dimestichezza con l’argomento.

È molto difficile che si arrivi a un matrimonio, mentre, al contrario, si contano spesso numerosi partner sessuali. Le Persone con tale problematica sono intolleranti nei confronti di noia e umore depresso.

 

Disturbo Borderline di Personalità

La Persona con Disturbo Borderline di Personalità sperimenta intense emozioni e stati d’animo che cambiano repentinamente, causando una forte instabilità nelle relazioni interpersonali. Sono frequenti gli scoppi d’ira e c’è una generale difficoltà a gestire e tollerare lo Stress.

Si caratterizza per la manifestazione di almeno cinque dei seguenti elementi:

  • Sforzi disperati per evitare un abbandono, che sia reale o immaginario, ad esclusione di atti suicidari o autolesionisti
  • Relazioni instabili e intense, alternando periodi di iperidealizzazione a periodi di svalutazione dell’altra Persona
  • Alterazione dell’identità, con una percezione di sé instabile
  • Impulsività in almeno due aree pericolose per la Persona, come ad esempio comportamenti sessuali rischiosi, spese sconsiderate, guida pericolosa o l’abuso di sostanze. Sono esclusi i comportamenti suicidari o autolesionisti
  • Gesti o minacce di suicidio o automutilazione
  • Instabilità affettiva
  • Sentimenti cronici di vuoto
  • Rabbia intensa e inappropriata o difficoltà a controllarla
  • Ideazione Paranoide, associata a Stress

La Persona con tale problematica può sviluppare una serie di comportamenti che tendono a boicottare sé stessa nel momento in cui è vicina a raggiungere un obiettivo prefissato. Comportamenti del genere sono, a titolo esemplificativo, ritirarsi da scuola prima del diploma o distruggere una buona relazione.

Le relazioni sentimentali sono spesso caratterizzate da forti e improvvise oscillazioni tra iperidealizzazione e svalutazione del partner, che porta a essere le Persone con tale problematica sia vittime che perpetratori di violenza. Rispetto alla popolazione generale, vi è un rischio di suicidio 50 volte più alto.

 

Disturbo Istrionico di Personalità

La Persona con Disturbo Istrionico è alla continua ricerca di attenzioni, iniziando dalla prima età adulta. È solitamente energica e manipolatrice, esprimendo in modo esagerato le proprie emozioni, con un fare eccentrico. Le sue relazioni interpersonali sono solitamente superficiali e transitorie.

Tale problematica si caratterizza dalla presenza di cinque o più dei seguenti elementi:

  • Disagio quando non è al centro dell’attenzione
  • Comportamento seduttivo e provocante in maniera inappropriata nell’interazione con gli altri
  • Espressione mutevole e superficiale delle emozioni
  • Usare l’aspetto fisico per attirare l’attenzione su di sé
  • Eloquio impressionistico, ricco di afflato teatrale e al tempo stesso privo di dettagli
  • Autodrammatizzazione, esprimendo in maniera esagerata le proprie emozioni
  • Suggestionabile, essendo facilmente influenzato dagli altri o dalle situazioni in cui è coinvolto
  • Considerare le relazioni più intime di quanto non siano realmente

La Persona con tale problematica spesso “recita una parte” all’interno delle relazioni, che quindi non raggiungono mai l’intimità emotiva. Assume degli atteggiamenti sessualmente provocanti nelle relazioni interpersonali. I suoi amici vivono con difficoltà questi comportamenti, che appaiono minacciosi per le proprie relazioni.

La ricerca di novità è costante, poiché la Persona con Disturbo Istrionico di Personalità tende ad annoiarsi della solita routine e a non tollerare una gratificazione posticipata delle proprie azioni, che invece sono condizionate da un desiderio di gratificazione e soddisfazione immediate. Per questo, si prediligono le nuove avventure al posto di relazioni di lunga durata.

 

Disturbo Narcisistico di Personalità

La Persona con Disturbo Narcisistico ha costante bisogno di ammirazione e manca di empatia, con una serie di comportamenti tesi alla grandiosità di sé stessa. Il modello dei suoi comportamenti si manifesta entro la prima età adulta e si caratterizza per l’esistenza di cinque o più dei seguenti elementi:

  • Grandioso senso di importanza, con l’esagerazione dei propri risultati e l’aspettativa di essere considerato/a superiore
  • Fantasie di successo illimitato, o di amore ideale
  • Credenza di essere unico, per cui ritiene di dover frequentare solo altre Persone speciali o di classe sociale elevata
  • Eccessivo bisogno di ammirazione
  • Si aspetta trattamenti di favore
  • Sfruttamento dei rapporti interpersonali
  • Mancanza di empatia, non riuscendo a comprendere i sentimenti e le necessità altrui, con le quali non si identifica
  • Atteggiamenti presuntuosi e arroganti

La stima di chi soffre di tale problematica è vulnerabile e sensibile alle “ferite” inflitte da critiche o frustrazione. Il contrattacco a queste ferite è rappresentato da sdegno, rabbia o insolenza, cosa che porta a un isolamento sociale e a una falsa umiltà che maschera e protegge la sua grandiosità.

Le relazioni interpersonali sono compromesse dalla necessità di essere ammirato e dall’indifferenza nei confronti degli altri.

 

Gruppo A

 

Gruppo C

 

Il Centro Italiano per la Psiche

Il Centro Italiano per la Psiche, mediante l’apporto dei propri Professionisti, per affrontare le problematiche relative ai diversi Disturbi di Personalità, propone la Psicoterapia Individuale (Adulti ed Età Evolutiva – max 3 incontri gratuiti), Psicoterapia di Coppia (max 3 incontri gratuiti), la Psicoterapia Familiare (max 3 incontri gratuiti), la Psicodiagnosi (primo incontro gratuito), e la Consulenza Psichiatrica (primo incontro gratuito).

Se desideri conoscere le numerose Consulenze Gratuite offerte dal Centro Italiano per la Psiche, presso la sede di via Carlo Poma 4, in Roma, o attraverso i Servizi on-line, richiedi un primo appuntamento. Puoi compilare il semplice format, oppure scrivere all’indirizzo info@centroitalianoperlapsiche.it.

In alternativa puoi telefonare direttamente all’Ufficio di Segreteria, attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 09:30 alle ore 18:30, ai numeri 06 92599639 e 388 9264306. Ci trovi anche su Skype al profilo Centro Italiano per la Psiche Info.

In qualsiasi caso, nel messaggio, ricorda di indicare il tuo nome e cognome, un recapito telefonico e il tipo di prestazione richiesta: ti ricontatteremo al più presto.

Condividi!
Author Info

Centro Italiano per la Psiche

Il Centro Italiano per la Psiche si trova in Roma, via Carlo Poma 4 (adiacente piazza Mazzini). Per maggiori informazioni chiama l'Ufficio di Segreteria ai numeri 06-92599639 o 388-9264304 (ufficio attivo dal lunedì al venerdì, 9:30-18:30). Oppure scrivete a info@centroitalianoperlapsiche.it o su Skype Centro Italiano per la Psiche Info.
Chiama ora