Disturbi di Personalità, Gruppo A: Disturbo Paranoide, Schizoide e Schizotipico

Condividi!

I Disturbi Paranoide, Schizoide e Schizotipico rientrano nella categoria dei Gruppi A dei Disturbi di Personalità, accomunati da difficoltà a livello relazionale

I Disturbi di Personalità del Gruppo A generano nella Persona un profondo disagio negli ambienti sociali, il ritiro sociale e un pensiero distorto. Il paranoide pensa che gli altri siano una minaccia, lo schizotipico pensa che gli altri non abbiano a cuore la sua unicità, lo schizoide pensa che gli altri siano malvagi e che lo rifiutino.

 

Disturbo Paranoide di Personalità

La caratteristica principale è il sospetto che il Paranoide nutre nei confronti del prossimo. Ogni azione viene vista come una possibile minaccia e quindi la Persona sospetta di essere sfruttata, danneggiata o ingannata dagli altri.

Tende a dubitare della lealtà e dell’affidabilità di amici, colleghi o familiari e per questo non si confida con nessuno. Le informazioni potrebbero infatti, nel suo modo di pensare, essere usate contro il Paranoide. Le difficoltà relazionali si riflettono anche in quelle affettive, dubitando costantemente della fedeltà del/della proprio/a coniuge.

Persino in occasione di eventi benevoli o fortunati, la Persona con il Disturbo Paranoide di Personalità è in grado di leggere significati nascosti che rappresenterebbero minacce per la sua salute, reputazione o quant’altro.

Per questo non dimentica le offese o le minacce e tende a portare sempre rancore verso chi reputa essere un suo nemico. Il fatto di essere costantemente sotto minaccia porta la Persona a essere pronti a contrattaccare con rabbia e aggressività in ogni momento.

Il Disturbo Paranoide di Personalità può manifestarsi per la prima volta durante l’infanzia e nell’adolescenza, con tendenza alla solitudine. Il DSM V rileva che “Nei campioni clinici questo Disturbo sembra essere più comunemente diagnosticato nei maschi”.

 

Disturbo Schizoide di Personalità

Si caratterizza per un modello pervasivo di distacco dalle relazioni sociali, che solitamente prende avvio nella prima età adulta. La Persona con il Disturbo Schizoide di Personalità non cerca né spera di avere una qualsiasi relazione affettiva, compresa quella di far parte di una famiglia.

Mostra scarso interesse, o non ne ha affatto, verso le esperienze sessuali, non trova piacere in nessuna attività e predilige trascorrere il tempo in solitudine. Sembra indifferente di fronte a critiche o complimenti che le vengono rivolti.

Chi soffre di Disturbo Schizoide di Personalità sembra essere privo di emozioni, sensazione che viene alimentata dall’incapacità di esprimere rabbia anche di fronte a provocazioni dirette. Queste Persone reagiscono, a volte, in maniera passiva agli eventi negativi, non riuscendo quindi a dare risposte agli accadimenti importanti della vita. Per questo, è molto raro che una Persona con Disturbo Schizoide di Personalità si sposi.

Viene compromesso il funzionamento nell’area lavorativa, soprattutto se nel posto di lavoro è richiesta interazione sociale. Nel caso di lavoro in cui sono previste condizioni di isolamento sociale, al contrario, le risposte possono essere adeguate.

 

Disturbo Schizotipico di Personalità

Anche il Disturbo Schizotipico di Personalità presenta difficoltà significative in ambito relazionale, a cui aggiungono distorsioni cognitive e percettive. Le Persone con tale problematica, infatti, forniscono proprie interpretazioni ad eventi esterni e casuali, come se invece fossero importanti per loro stessi. Questa interpretazione si trasforma in una sorta di convinzione delirante.

Tendono a essere superstiziose e preoccupati da fenomeni paranormali, oltre a credere di avere poteri tali da intuire gli eventi prima che accadano, o di leggere il pensiero degli altri. Il potere può manifestarsi in maniera diretta o indiretta: il fatto che accada una determinata situazione, come ad esempio il passaggio di una bicicletta sotto casa, può essere ritenuto come risultato dell’aver pensato che ciò sarebbe successo oppure per l’aver compiuto un rituale magico, come l’aver girato attorno alla sedia tre volte.

Le alterazioni percettive portano la Persona con Disturbo Schizotipico di Personalità ad avvertire presenze e mormorii attorno a lei. Il linguaggio, tuttavia, non è mai totalmente incoerente; appare invece vago e disgressivo, con costruzioni sintattiche insolite.

Come per il Disturbo Paranoide, questa problematica genera nella Persona un forte sospetto nei confronti degli altri, come se chiunque stia minando alla sua reputazione e sicurezza.

Le interazioni sociali risultano difficili e il loro aspetto appare trasandato, spesso con vestiti non coordinati e per i quali la Persona con Disturbo Schizotipico di Personalità non presta attenzione. Risulta così essere priva di amici intimi, oppure ne ha pochi, e prova Ansia nelle situazioni sociali extra-familiari.

 

Gruppo B

 

Gruppo C

 

Il Centro Italiano per la Psiche

Il Centro Italiano per la Psiche, mediante l’apporto dei propri Professionisti, per affrontare le problematiche relative ai diversi Disturbi di Personalità, propone la Psicoterapia Individuale (Adulti ed Età Evolutiva – max 3 incontri gratuiti), Psicoterapia di Coppia (max 3 incontri gratuiti), la Psicoterapia Familiare (max 3 incontri gratuiti), la Psicodiagnosi (primo incontro gratuito), e la Consulenza Psichiatrica (primo incontro gratuito).

Se desideri conoscere le numerose Consulenze Gratuite offerte dal Centro Italiano per la Psiche, presso la sede di via Carlo Poma 4, in Roma, o attraverso i Servizi on-line, richiedi un primo appuntamento. Puoi compilare il semplice format, oppure scrivere all’indirizzo info@centroitalianoperlapsiche.it.

In alternativa puoi telefonare direttamente all’Ufficio di Segreteria, attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 09:30 alle ore 18:30, ai numeri 06 92599639 e 388 9264306. Ci trovi anche su Skype al profilo Centro Italiano per la Psiche Info.

In qualsiasi caso, nel messaggio, ricorda di indicare il tuo nome e cognome, un recapito telefonico e il tipo di prestazione richiesta: ti ricontatteremo al più presto.

Condividi!
Author Info

Centro Italiano per la Psiche

Il Centro Italiano per la Psiche si trova in Roma, via Carlo Poma 4 (adiacente piazza Mazzini). Per maggiori informazioni chiama l'Ufficio di Segreteria ai numeri 06-92599639 o 388-9264304 (ufficio attivo dal lunedì al venerdì, 9:30-18:30). Oppure scrivete a info@centroitalianoperlapsiche.it o su Skype Centro Italiano per la Psiche Info.
Chiama ora