Cos’è il Disturbo Bipolare e cosa sono gli Episodi Maniacali

Condividi!

Il Disturbo Bipolare e i suoi correlati sono considerati dei ponti tra la Depressione e i Disturbi dello Spettro della Schizofrenia. Esistono il Disturbo Bipolare I, il Disturbo Bipolare II e il Disturbo Ciclotimico. Possono essere dovuti a un’altra condizione medica o anche essere indotti da farmaci o sostanze

Il Disturbo Bipolare ha caratteristiche e sintomatologie che lo rendono un ponte naturale tra le classi diagnostiche riferite alla Depressione e allo Spettro della Schizofrenia. Il Disturbo Bipolare è suddiviso in:

  • Disturbo Bipolare I, i cui criteri riprendono in buona parte quelli del Disturbo Maniaco-Depressivo per come era diagnosticato nel XIX secolo, il quale aveva tra i requisiti la psicosi o l’esperienza lifetime di un Episodio Depressivo Maggiore. Oggi non sono un requisito né la psicosi né l’esperienza lifetime di un Episodio Depressivo Maggiore. Per la diagnosi del Disturbo Bipolare I devono essere verificati i criteri per un Episodio Maniacale, seguito o preceduto da Episodi Ipomaniacali o Depressivi Maggiori. Il rischio di suicidio è del 32,4%
  • Disturbo Bipolare II, precedentemente ritenuto più lieve del Disturbo Bipolare I. Richiede l’esperienza di almeno un Episodio Depressivo Maggiore e di un Episodio Ipomaniacale. Il rischio di suicidio è del 36,3%
  • Disturbo Ciclotimico, caratterizzato dalla manifestazione di numerosi periodi con sintomi ipomaniacali e depressivi, pur non soddisfacendo appieno i rispettivi requisiti. Tali periodi devono presentarsi per almeno due anni negli adulti o per un anno nei bambini e negli adolescenti, e non devono trascorrere più di due mesi tra un periodo e l’altro in cui si manifestano sintomi ipomaniacali e depressivi

Inoltre, come per quasi tutte le classi diagnostiche, il DSM V include anche il Disturbo Bipolare e i Disturbi Correlati dovuti a un’altra condizione medica, oppure a sostanze/farmaci, piuttosto che ad altra specificazione o all’assenza della stessa.

 

Episodio Maniacale

L’Episodio Maniacale si caratterizza per un periodo di umore insolitamente elevato, espanso o irritabile per almeno una settimana. Durante questo periodo devono essere soddisfatti almeno tre dei seguenti sintomi:

  • Autostima ipertrofica o grandiosità
  • Diminuzione del bisogno di sonno
  • Maggiore tendenza a parlare e alla loquacità
  • Fuga di pensieri che scorrono rapidamente
  • Distraibilità
  • Aumento dell’attività sociale, lavorativa, scolastica o sessuale, oppure agitazione psicomotoria
  • Tendenza a comportamenti ad alto potenziale di danno per sé, per esempio acquisti incontrollati o comportamenti sessualmente pericolosi

Durante un Episodio Maniacale le Persone non percepiscono di stare male o di avere bisogno di un trattamento Psicoterapeutico e Psichiatrico . Questo, per ovvi motivi, rende molto difficile curarle per un Disturbo Bipolare I. L’Umore può passare rapidamente da fasi di rabbia a Depressione, e alcune Persone sviluppano maggiore capacità olfattiva, uditiva o visiva.

L’ostilità di alcune Persone può crescere talmente tanto da essere pericolosi per gli altri, per cui un Episodio Maniacale può risolversi nella necessità di ospedalizzazione. Il rischio di suicidio è 15 volte superiore alla popolazione normale.

 

Episodio Ipomaniacale

L’Episodio Ipomaniacale ha le stesse caratteristiche di quello Maniacale, salvo alcune differenze. Il periodo di umore alterato deve durare almeno 4 giorni consecutivi (invece di una settimana, nel caso dell’Episodio Maniacale), durante il quale devono manifestarsi gli stessi sintomi sopra elencati.

L’Episodio Ipomaniacale non è abbastanza grave da rappresentare una compromissione del funzionamento sociale o lavorativo.

 

Episodio Depressivo Maggiore

L’Episodio Depressivo Maggiore per la manifestazione, contemporanea e per 2 settimane o più, di almeno 5 dei seguenti sintomi:

  • Umore depresso per la maggior parte del giorno
  • Diminuzione di piacere o interesse per tutte, o quasi, le attività
  • Significativa perdita di peso
  • Insonnia o Ipersonnia
  • Agitazione o rallentamento psicomotori
  • Mancanza di energia
  • Ridotta capacità di concentrazione e pensiero
  • Pensieri ricorrenti sulla morte
 

Esperienza Soggettiva negli Stati Maniacali

Possono essere presenti sentimenti di intenso piacere durante gli Stati Maniacali, così come una forte irritabilità, spesso accompagnata da angoscia, agitazione o ipersensibilità a offese o rifiuto. L’energia eccessiva, che la Persona manifesta, può essere percepita come una fonte di distrazione o come un senso di infinito potere: in entrambi i casi si avrà una maggiore impulsività.

Si alternano in maniera molto rapida sensazioni di essere frammentati a sensazioni di perfetta completezza ed esaltazione. Al termine dello Stato Maniacale possono nascere sentimenti di perdita, con il conseguente desiderio di intensità emotiva, estasi e produttività. Per questo, molte Persone che vivono Stati Maniacali fanno uso di droghe eccitanti come la cocaina o le metamfetamine, sia per rafforzare che per recuperare l’euforia.

Il sonno può essere considerata un’inutile perdita di tempo, soprattutto quando ci si sente fisicamente invincibili e si ha il bisogno di andare avanti, senza mai fermarsi. Ciò porta a un sovraffaticamento fisico molto pericoloso, in quanto può provocare una Depressione suicidaria. 

 

Il Centro Italiano per la Psiche

Il Centro Italiano per la Psiche, mediante l’apporto dei propri Professionisti, per affrontare tutte le problematiche relative ai Disturbi Bipolari, propone la Psicoterapia Individuale (Adulti ed Età Evolutiva – max 3 incontri gratuiti), Psicoterapia di Coppia (max 3 incontri gratuiti), la Psicoterapia Familiare (max 3 incontri gratuiti), la Psicodiagnosi (primo incontro gratuito), e la Consulenza Psichiatrica (primo incontro gratuito).

Se desideri conoscere le numerose Consulenze Gratuite offerte dal Centro Italiano per la Psiche, presso la sede di via Carlo Poma 4, in Roma, o attraverso i Servizi on-line, richiedi un primo appuntamento. Puoi compilare il semplice format, oppure scrivere all’indirizzo info@centroitalianoperlapsiche.it.

In alternativa puoi telefonare direttamente all’Ufficio di Segreteria, attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 09:30 alle ore 18:30, ai numeri 06 92599639 e 388 9264306. Ci trovi anche su Skype al profilo Centro Italiano per la Psiche Info.

In qualsiasi caso, nel messaggio, ricorda di indicare il tuo nome e cognome, un recapito telefonico e il tipo di prestazione richiesta: ti ricontatteremo al più presto.

Condividi!
Author Info

Centro Italiano per la Psiche

Il Centro Italiano per la Psiche si trova in Roma, via Carlo Poma 4 (adiacente piazza Mazzini). Per maggiori informazioni chiama l'Ufficio di Segreteria ai numeri 06-92599639 o 388-9264304 (ufficio attivo dal lunedì al venerdì, 9:30-18:30). Oppure scrivete a info@centroitalianoperlapsiche.it o su Skype Centro Italiano per la Psiche Info.
Chiama ora