Condividi!

La Consulenza nell’ambito dei Disturbi dell’Età Evolutiva è condotta da uno Psicologo-Psicoterapeuta ed è volta alla prevenzione e alla valutazione dei bambini nella fascia di età compresa tra la prima infanzia e l’adolescenza


La Consulenza in Età Evolutiva ha l’obiettivo di rimuovere le difficoltà del bambino, il quale, con il supporto del professionista, potrà procedere verso uno sviluppo più equilibrato ed armonico.

 

Chi può richiedere

La Consulenza nell’ambito dei Disturbi dell’Età Evolutiva può essere richiesta dai genitori il cui figlio presenti problemi quali, ad esempio, difficoltà nel linguaggio, disturbi dell’apprendimento, fobia scolare, tic, disordini alimentari, disturbi del sonno, enuresi notturna, comportamenti violenti o ribelli, atti di prevaricazione sui propri compagni, disturbi dell’attenzione, iperattività o comportamenti di isolamento.

 

Come si svolge

La Consulenza nei Disturbi dell’Età Evolutiva prevede un Primo Incontro Gratuito. Tale incontro è caratterizzato da un Colloquio Iniziale da svolgersi alla presenza dei genitori, della durata di 60 minuti, dedicato alla raccolta delle informazioni riguardanti lo sviluppo del bambino e le difficoltà osservate e/o segnalate. Al termine del primo incontro, lo Psicologo-Psicoterapeuta avrà cura di restituire ai genitori una valutazione preliminare sulla base di quanto emerso.

Successivamente al colloqui iniziale, in base alle informazioni raccolte e all’età del bambino, si avvierà la Fase di Valutazione e Diagnosi, la quale consta di 3 o 4 incontri nel corso dei quali verranno somministrati dei test e adottati dei protocolli, utili a indagare la presenza di eventuali difficoltà o carenze nelle diverse aree dello sviluppo.

In funzione della valutazione e della diagnosi, lo Psicologo-Psicoterapeuta verificherà l’opportunità di iniziare un trattamento terapeutico e stilerà un progetto riabilitativo e rieducativo personalizzato. In alternativa, definirà un percorso psicoterapeutico.

In caso di avvio dell’attività riabilitativa e rieducativa o di un trattamento psicoterapeutico, lo Psicologo-Psicoterapeuta avrà cura di informare i genitori su quanto rilevato ed espliciterà gli obiettivi che si potrebbero/intenderebbero raggiungere, al fine di poterli condividere. Inoltre, espliciterà le modalità di organizzazione della terapia, la durata del percorso, la frequenza degli incontri e l’onorario.

 

Frequenza delle visite

La Consulenza nell’ambito dei Disturbi dell’Età Evolutiva consta di 4 o 5 incontri e il Primo Incontro è Gratuito.

Premesso che la frequenza degli incontri e la durata del trattamento riabilitativo e rieducativo variano in base alle differenti problematiche ed esigenze di ciascun bambino, oltre a quelle delle rispettive famiglie, in linea generale, nella fase di valutazione e diagnosi, gli incontri si effettueranno una volta a settimana.

In caso di avvio del trattamento riabilitativo e rieducativo, gli incontri avranno cadenza settimanale o quindicinale, sulla base delle specifiche caratteristiche e problematiche del bambino.

Nel caso di avvio del trattamento psicoterapeutico, gli incontri avranno cadenza settimanale, sempre sulla base delle specifiche caratteristiche e problematiche affrontate dal bambino.

 

Accedere al servizio di Consulenza Disturbi dell’Età Evolutiva

Accedere al servizio di Consulenza Disturbi dell’Età Evolutiva è molto semplice. Puoi contattare l’Ufficio di Segreteria per un primo appuntamento ai numeri 06 92599639 e 388 9264304 (attivo dal lunedì al venerdì, dalle 09:30 alle 18:30). Oppure, tramite Skype, contattare il Centro Italiano per la Psiche Info o inviare una mail a info@centroitalianoperlapsiche.it . Puoi prenotarti direttamente compilando il seguente format e l’Ufficio di Segreteria avrà cura di ricontattarti ai recapiti indicati.

Condividi!
Chiama ora